Chi siamo

Il 18 e 19 gennaio 2014 c’è l’openday della Casa delle donne, ufficialmente inaugurata l’8 marzo 2014.

Grazie a un’iniziativa della Commissione Pari Opportunità del Comune di Milano, alla fine del 2011 si formano i primi Tavoli di lavoro delle donne di Milano: lavoro, salute, spazi.

Il Tavolo spazi raccoglie, fin dal suo insediamento, l’esigenza di avere, in città, una Casa delle Donne, sull’esempio di esperienze in altre città italiane ed estere. Partendo innanzitutto dai propri desideri e attraverso molti incontri (anche vivaci), si struttura l’idea di una “Casa” che guardi non solo alle aspirazioni di ciascuna, ma soprattutto alle esigenze delle diverse donne che abitano la nostra città.

Per essere in grado di partecipare al bando indetto dal Comune di Milano per l’assegnazione di spazi, il 24 settembre 2012 il nuovo soggetto di cittadinanza attiva rappresentato dal Tavolo, dopo un lungo lavoro collettivo e molto partecipato per elaborare lo Statuto, si costituisce nella Associazione di promozione sociale “Casa delle Donne di Milano” e nomina il primo Consiglio Direttivo (composto da 11 donne con età, storie ed esperienze molto diverse). In poco tempo si iscrivono più di 350 socie, con l’appoggio di oltre 60 associazioni già attive sul territorio.

Nel giugno 2013 il progetto elaborato dall’Associazione vince il bando comunale per l’assegnazione di spazi e a dicembre viene firmato il contratto con il Comune per la concessione dei locali dell’ex scuola di via Marsala 8. All’inizio del 2014 la “Casa delle Donne di Milano” apre finalmente i battenti.

A distanza di un anno, nel corso del quale le socie sono diventate oltre 1.600, possiamo dire che il progetto sta prendendo forma. Ci sono 17 gruppi che lavorano attorno ai temi essenziali per la vita e la cultura della Casa; si sono svolti decine di incontri e sono stati creati molti eventi (che hanno visto la presenza di centinaia di socie); abbiamo stipulato accordi e Convenzioni con Università e altri enti e associazioni; con la vincita di un bando Cariplo e con altri finanziamenti si è concretizzata la possibilità di realizzare un grande spazio con caffetteria e angolo cucina e una bibliomediateca, ed entro il 2015 entrambi i progetti saranno compiutamente realizzati.

Leggi la relazione direttivo 2012-2014

Leggi la relazione del direttivo 2014-2016


CONDIVIDI: OPPURE: