IL CORRIDOIO DEI VENERDÌ DI APRI@MO

283587_242640192423973_235263796494946_801106_7159675_nIl 19 febbraio, Angela Giannitrapani – gruppo Librrsi – ha partecipato all’apertura del Corridoio, qui riporta la traccia della suo incontro: IL TEMPO DELLE DONNE – TEMPO CRONOLOGICO, TEMPO LINEARE, TEMPO A SPIRALE? QUALE TEMPO NELLA VITA DELLE DONNE?” Riflessioni e confronti, con l’aiuto di alcune letture dai testi di B. Mapelli, M. Piazza, A. Giannitrapani.

 

Cosa ci fa una tartaruga sulla nostra strada o una civetta sulla spalla?

Possono aiutarci a gustare la lentezza o a guardarci dentro meglio con lo sguardo di chi vede nella notte, suggerisce Marina Piazza nel suo paragrafo L’accettazione della lentezza in Le ragazze di cinquant’anni (ed Mondadori). E ci si impadrona di un tempo per sé.

Riflettere sul tempo, averne consapevolezza e potere decisionale oppure mettere in atto nuove strategie per controllarlo e non farsi controllare? Si può, incoraggia Barbara Mapelli nel paragrafo I tempi della contemporaneità, i tempi delle donne in Sette vite come i gatti (ed. Stripes): con la riflessività sul proprio tempo, tempo di auto formazione.

E se il tempo fosse a spirale? Insinuano tale sospetto le note di una madre su un quaderno: colloquia con se stessa e del suo rapporto con la figlia. Le loro voci si ricomporranno in un duetto dopo alcune età e molte spirali temporali e lì sono destinate a custodirsi, l’un l’altra. (da Profili di donne di Angela Giannitrapani ed Ila Palma)”…..

Questo e molto altro ancora è stato detto, in un cerchio di donne riunite in un imprevisto corridoio. Uno spazio di passaggio e di comunicazione che, pur trattenendo le sue belle caratteristiche appena dette, per un paio di ore ha fatto rallentare il passo, ha offerto una sedia, una sosta. E chi si è fermata ha regalato riflessioni preziose, testimonianze ricche di significato e di sincerità, lavori di indagini in atto. E si è parlato di tempo accelerato e tempo lento, tempo cronologico e tempo soggettivo, lineare e spirale, tempo sessuato. Diversità di genere nell’età avanzata, diversità generazionale.

Le fotocopie dei capitoli letti insieme si possono recuperare all’ingresso di Via Marsala, presso la postazione Apri@mo.

Grazie Angela per il bel “tempo” regalato!

Ringraziamo anche le socie che fino ad oggi hanno contribuito a rafforzare, con le loro proposte, questo esperimento di partecipazione e conoscenza tra noi.

Interessante la diversità degli argomenti che “il corridoio” accoglie , l’esperienza cambia di volta in volta, seguendo il tema, dando spazio.

I venerdì sono da concordare,  il tempo : dalle 17.30 alle 19.30, breve ma intenso…

 

Alla prossima apertura!

Elena Vegetti, Stefania Frau

Per info  “corridoio aperto” : Elena  cell. 334.3870777, evegetti@yahoo.it

 


CONDIVIDI: OPPURE: