Le conquiste della Casa nel 2015

2015Con orgoglio e piacere riportiamo un sunto della relazione delle attività 2015 che il Consiglio Direttivo della Casa ha presentato al Comune.

L’intento è quello di ricordarci e di ricordare a tutte le socie, alle amiche e agli amici della Casa l’immenso lavoro fatto da molte donne per la collettività. Le ore di riunioni, di progettazioni, di maniche rimboccate, di competenze usate.
C’è ancora moltissimo da fare, c’è soprattutto da stare bene nella nostra Casa, che grazie alla passione e la perseveranza di grandi donne, è sempre più bella.

 

Sotto il profilo delle realizzazioni concrete:

  • la Casa è aperta tutti i giorni (dal lunedì al venerdì) dalle 17 alle 19,30, il mercoledì anche dalle 11 alle 13, saltuariamente di sabato;
  • la Casa si è dotata di una propria connessione Wi Fi;
  • i corsi organizzati dal gruppo benessere-movimento proseguono regolarmente, con laboratori aperti anche al sabato, e vieppiù si arricchiscono di nuove discipline;
  • è pienamente operativo il coro della Casa, “il mio canto libero”;
  • è altrettanto operativo il gruppo di donne che si occupano del giardino della Casa.

Rispetto a quanto descritto nella precedente relazione, si è proceduto nella realizzazione del progetto vincitore del Bando di assegnazione dello spazio di via Marsala 8:

1: è stata pressoché integralmente allestita la stanza dedicata alla bibliomediateca (parzialmente finanziata da Fondazione Banca del Monte Lombardia), con l’acquisto degli appositi armadi, la sistemazione degli arredi ricevuta in donazione (postazioni per computer, sedie, poltroncine e scrivanie), la progettazione e messa in opera del sistema informatico. Sicché allo stato vi sono 8 computer funzionanti e collegati, in un sistema complesso ideato e realizzato dalle nostre socie in collaborazione con i tecnici appositamente incaricati. Nella bibliomediateca potrà così avere inizio nel mese di febbraio 2016 un corso di alfabetizzazione informatica per donne italiane e straniere tenuto dagli studenti dell’istituto tecnico Ettore Molinari nell’ambito del programma di alternanza scuola-lavoro.
Il gruppo di socie della Casa che si occupa della bibliomediateca sta inoltre predisponendo l’elenco dei testi (libri e documenti, già in possesso della Associazione o da acquisire) che costituiranno il nostro patrimonio cartaceo, in attesa di poter iniziare, con il supporto di alcune giovani socie esperte, la parte “mediatica” del progetto.

2: è stato vinto il bando 2014 della Tavola Valdese con il progetto “Creattive”, e sta per iniziare il corso professionale gratuito di sartoria creativa per donne disoccupate, italiane e straniere

3: sono iniziati nel maggio e terminati nel novembre 2015 i lavori edili (autorizzati da codesto Comune e dalla locale Sovrintendenza) previsti dal progetto “Uno spazio da vivere”, parzialmente finanziato da Fondazione Cariplo (per euro 70.000) e da Fondazione 7 Novembre (per euro 15.000).
Per consentire il completamento dell’opera (in parte effettuata anche in autocostruzione) ulteriori somme (di poco superiori ai 10.000 euro) sono state reperite attraverso una campagna di crowdfunding realizzata con la piattaforma Produzioni dal basso nei mesi di novembre e dicembre.
In luogo sarà aperto un bar e una tavola calda: i relativi arredi (banco bar e mobili di cucina) sono già stati acquistati al mercato dell’usato, e tutto è pronto per la presentazione della SCIA commerciale.
Non appena verrà realizzato il bagno disabili, la Casa delle donne aprirà il bar e la tavola calda dello “Spazio da vivere”, luogo che sarà accessibile a tutte le numerosissime persone che frequentano via Marsala 8 e alla cittadinanza, previa sottoscrizione a modico costo della tessera della nostra associazione (in qualità di socie per le donne, di “amici della Casa” per gli uomini).

4: è in lento ma progressivo aumento il numero delle allieve della scuola gratuita di italiano, ora operante anche per le donne rom presso il C.E.S., centro di accoglienza per rom e sinti di Milano.

5: è iniziata la fase sperimentale di apertura (il martedì pomeriggio) dello sportello di orientamento di genere, iniziativa anch’essa parte integrante del progetto vincitore del Bandi.

 

I principali eventi che hanno avuto luogo alla Casa fra gennaio e dicembre 2015, eventi che hanno visto una presenza media di una cinquantina di persone, con punte oltre le cento.

  • 22 gennaio: incontro con Amina Sboui, attivista e blogger tunisina, emigrata in Francia a causa delle minacce ricevute nel suo paese. La serata si è svolta in sicurezza, l’edificio essendo efficacemente presidiato dalla Digos in ragione del massacro presso la redazione di Charlie Hebdo, a Parigi, il precedente 7 gennaio
  • 1° febbraio: festa “di compleanno” della Casa
  • 7 febbraio: convegno organizzato dalla Casa delle donne e dalla Casa dei diritti, presso quest’ultima, in tema di tecniche di riproduzione assistita, dal titolo “Potere/volere essere madri e padri”
  • 10 febbraio: workshop “Facebook per tutte”
  • 23 febbraio: incontro presso la Casa delle donne attive in agricoltura milanesi (“Donne in campo”) e napoletane (“Solidarietà tra le donne in agricoltura”)
  • 26 febbraio: incontro con alcune giovani donne palestinesi di Hebron
  • 28 febbraio: presentazione della figura e dell’opera di Carla Lonzi ad opera di Laura Lepetit, Maria Luisa Boccia e Lea Melandri
  • 8 marzo: festa della Casa
  • 10 marzo: convegno “Nutrire o cambiare il pianeta? Un’analisi femminista”
  • 12 marzo: incontro nazionale sul tema “donne che sostengono la libertà delle donne”, finalizzato a costruire una rete (fra le Case delle donne e varie realtà femminili) di aiuto, anche pecuniario, alle figure storiche del femminismo italiano che si trovano attualmente in ristrettezze economiche
  • 18 marzo: presentazione del numero “Quanti femminismi?” della rivista LEGGENDARIA
  • 28 marzo: convegno “La malattia di Parkinson al femminile” organizzato con la collaborazione delle neurologhe Vincenza Fetoni, Francesca Mancini, Maria Antonietta Volontè
  • 8 aprile: incontro sul tema “Difendiamo la salute dalle radiazioni”
  • 10 aprile: festa che segna il termine dei lavori del gruppo “Opera! Fare arte condivisa” che dal 3 dicembre 2014 ha lavorato con le studentesse della Accademia delle Belle Arti di Milano a “Costellazioni”, realizzazione di collane di stoffa la cui vendita è servita al finanziamento della pompa di un pozzo d’acqua, regalo alle donne di un villaggio senegalese
  • 11 aprile: incontro con Lidia Menapace e Lidia Custodi dal titolo “Le donne, la Resistenza … il presente”
  • 18 aprile: convegno presso la Sala Alessi di Palazzo Marino organizzato dalla Casa delle donne con il patrocinio del Comune di Milano, di Fondazione Cariplo e Unione Europea dal titolo “20 anni dopo Pechino: le sfide per i movimenti delle donne nel mondo”, con relatrici provenienti da Canada, Norvegia, Tunisia, Egitto, Spagna e Serbia.
  • L’incontro è proseguito il giorno dopo presso la Casa.
  • 5 maggio: primo di due laboratori sperimentali delle studentesse dell’istituto CFP sul tema della non violenza, organizzati nell’ambito del progetto “Io e tu” rivolto alle scuole vincitore di un bando cui la Casa ha partecipato in partenariato con l’Associazione “Mondo senza guerre e senza violenza”
  • 9 maggio: prima di tre passeggiate milanesi guidate da Lorenza Minoli (“Itinerari sulle tracce delle donne a Milano”)
  • 11 maggio: partecipazione della Casa alla consultazione milanese “Cibo Milano”
  • 15 maggio: incontro in ricordo di Grazia Livi
  • 17 maggio: “Mettiamoci in mostra”: le artigiane milanesi alla Casa
  • 19 maggio: presentazione del numero “Scuola: è guerra sul gender” della rivista LEGGENDARIA
  • 20 maggio: presentazione, con rappresentanti delle istituzioni, della ricerca “Sapessi com’è strano camminare a Milano”, sulla mobilità delle donne in città
  • 26 maggio: incontro, organizzato in collaborazione con la Casa dei diritti, “Tumore al seno, per saperne di più”
  • 27 maggio: incontro con le appartenenti a “Young women network” dal titolo “Il ruolo delle donne: generazioni a confronto”
  • 3 giugno: Incontro (“Pratiche di resistenza delle donne in Grecia e in Spagna”) con giovani delle Case delle donne di Salonicco e di Siviglia, organizzato in collaborazione con la rete “Donne nella crisi”
  • 12 giugno: apertura (fino al 14 giugno) del mercatino “Da te a me”
  • 13 giugno: festa di chiusura anno della “Scuola di italiano delle donne per le donne migranti”
  • 14 giugno: presentazione a cura della Casa delle donne, presso la Casa della Cultura, in anteprima a Milano, del docu-film “India’s daughter”, con la partecipazione della regista Leslee Udwin
  • 15 giugno: incontro con giovani Kurde, e racconto del viaggio compiuto da alcune donne della Casa in Kurdistan
  • 25 giugno: nell’ambito della “pride week”, presentazione dei libri delle scrittrici Deborah Brizzi, Michela Pagarini e Nicoletta Buonapace
  • 26 giugno: nell’ambito della “pride week”, “Storie di (stra)ordinaria visibilità”
  • 2 ottobre: giornata internazionale della non violenza attiva e festa (con laboratori sperimentali per giovani e non) a conclusione del progetto “Io e tu” rivolto alle scuole vincitore di un bando cui la Casa ha partecipato in partenariato con l’Associazione “Mondo senza guerre e senza violenza”
  • 10 ottobre: incontro in tema di TTIP con Silvana Galassi e Michela Rea (comitati ecologisti)
  • 24 ottobre: reading “Donne tra due mondi-sconfinamenti… le vite e le parole per dirle di scrittrici africane e mediorientali”, tenutosi nell’ambito della rassegna milanese BOOKCITY
  • 27 ottobre: presentazione del numero “Ciao, maschi” della rivista LEGGENDARIA
  • 5 novembre: presentazione della campagna di crowdfunding della Casa
  • 6 novembre: apertura (fino all’8 novembre) del mercatino “Da te a me”
  • 10 novembre: presentazione del manuale “Tutt’altro GENERE di informazione” edito dalla Commissione Pari Opportunità dell’Ordine dei giornalisti, a cura del gruppo G.i.U.L.i.A.
  • 14 novembre: “Pane, rose e consultori”, presentazione del libro di Pina Sardella a 40 anni dalla legge istitutiva dei consultori, con Daniela Fantini e Marina Mariani
  • 21 novembre: giornata contro la violenza sulle donne organizzata in collaborazione con la Casa delle donne maltrattate, SVS e Cerchi d’acqua; proiezione del docu-film “Donne dentro” di Marzia Pellegrino (presente), testimonianza delle protagoniste, e al pomeriggio incontro con Stasa Zajovic, delle “Donne in nero” di Belgrado, in particolare in tema di “Corte delle donne”
  • 26 novembre: “A Ventimiglia e nei Balcani porte chiuse ai migranti”, incontro con Stasa Zajovic e giovani donne “no border”
  • 28 novembre: incontro nazionale (a partire dall’appello “Muri e recinti: non è questa l’Europa che vogliamo”) finalizzato a costruire una rete fra le Case delle donne e varie realtà femminili
  • 12 dicembre: convegno “Economia, poteri, resistenze. La parola alle donne” organizzato in collaborazione con “Donne nella crisi”, con Lidia Undiemi, Eleonora Forenza, Eliana Como, Luciana Maroni, Nicoletta Dosio
  • 13 dicembre: presentazione dell’attività della Casa delle donne pressi i chiostri del Piccolo Teatro di Milano
  • 15 dicembre: presentazione presso la Casa dei diritti del primo volume edito dalla Casa: gli atti del convegno del 7 febbraio “Potere/volere essere madri e padri”
  • 21 dicembre: festa di Natale


CONDIVIDI: OPPURE: