LE PROTAGONISTE DI METTIAMOCI IN MOSTRA

Una giornata dedicata all’arte del fare in compagnia di artigiane e creative
Domenica 17 maggio 2015, dalle 11 alle 19

La passione, la fantasia, la creatività delle donne sono il cuore di una giornata in cui la Casa delle Donne si apre alla città. I talenti che vogliamo mettere in mostra sono tanti: ceramiste, pittrici, decoratrici, esperte di calligrafia cinese, stiliste, fumettiste e illustratrici offriranno dimostrazioni dal vivo delle loro tecniche, coinvolgendo i presenti in un’esperienza davvero unica.

Parteciperanno: Sonia Allocchio, Annalisa Angeletti, Rosa Arias, Anni Barazzetti, Ornella Bonetti, Chiara Corio, Elisabetta Fermani, Giovanna Ferraro, Patrizia Macchi, Irina Malaspina, Alessandra Orlando, Adriana Perego, Susanna Redaelli, Alessandra Rossignoli, Zanellazine

 

1_Sonia Allocchio_1 Perle emul aSONIA ALLOCCHIO  in arte EMUL A
(
perlealumechepassione.myblog.it,
facebook: emul a)
Perlera

Emula è la trascrizione al contrario di A Lume, antico metodo di fusione del vetro di Murano per lavorare perle per accessori classici ma dai colori contemporanei.
Con la fusione a lume crea, da una rigida bacchetta di vetro di Murano, con tinte uniche al mondo, perle e piccoli oggetti che vanno poi a comporre un mondo colorato, fatto di bracciali, orecchini, torchon, calamite e accessori per gli sposi.
«Visitando Murano, le sue officine e i suoi laboratori ho appreso l’incredibile versatilità del vetro e la maestria dei vetrai veneziani, innamorandomi della tecnica più antica, quella della lavorazione a lume. La leggenda vuole che sia stato Marco Polo, al suo ritorno dalla Cina nel 1295, a svelare ai suoi concittadini le potenzialità dei mercati del lontano Oriente per la diffusione delle perle di vetro veneziane. È un fatto storicamente accertato che le perle di vetro venivano prodotte a Venezia fin dal XIII secolo».

2_Annalisa_Angeletti_paraventiANNALISA ANGELETTI
(facebook: Annalisa Angeletti.art)
Artista

Di origine marchigiana, vive a Milano. Laureata in Art Direction all’Istituto Superiore Industrie Artistiche di Urbino, dopo un’intensa attività come graphic e multimedia designer, è diventata insegnante del Metodo Feldenkrais.
Passioni: arte, comunicazione e movimento.
«Fin da piccola volevo essere artista e credo di averlo fatto sempre, pur definendomi “progettista”. Feldenkrais definisce “artista” ogni persona che non può fare a meno di essere curiosa, sperimentare ed evolvere imparando dalle esperienze più diverse che corrispondano alle proprie e uniche inclinazioni.La vita è stata gentile con me: ho due figli adorabili, studio e lavoro seguendo ciò che più mi rispecchia. Guidata dalla passione per la creatività e per tutte le forme di linguaggio progetto comunicazioni interattive su ogni media».

3_Rosa_Arias_3_1427619798914ROSA ARIAS (Facebook: Rosa Arias)
Pittrice

Nata in Ecuador, oggi vive a Milano.
Divide da sempre i suoi interessi tra danza, espressione corporea e pittura…
«…dipingo
…con matite colorate
…..fiori di primavera
…è la mia passione …e mi sono ispirata a mia figlia…
faccio anche piccole sculture con la cartapesta…
e lavoro anche il vetro… il disegno è primavera… in movimento…».

4_Anni_Barazzetti_4_jpgANNI BARAZZETTI
(Facebook: Anni Barazzetti)
Fumettista

Vive a Torino. È autrice di testi teatrali per ragazzi e copywriter pubblicitaria. Da diciotto anni disegna Topastri, con un occhio particolare ai problemi di noi Topastre.
«…che ci volete fare, di notte non riesco a dormire e allora disegno: al mattino ho il letto pieno di topi e un sonno boia! Ironia della sorte per una disegnatrice di topi, sono, da sempre, totalmente allergica al formaggio…!».

 

 

5_Ornella_Bonetti_5_JPGORNELLA BONETTI
(https://nomeincodiceaquilone.wordpress.com/)
Praticante di calligrafia cinese della Scuola FeiMo

Da anni studia e pratica l’Arte della Calligrafia cinese con maestri accreditati a livello internazionale.
«Lo studio dell’arte calligrafica cinese ha costituito per me un cammino di presa di coscienza, di consapevolezza interiore proprio come persona e come donna e mi piacerebbe condividere questa esperienza. Pur avendo seguito, e continuando ad approfondire e ad apprendere le forme e le tecniche della grande tradizione e dei maestri di questa arte, sto anche scoprendo modalità, aspetti, soluzioni inedite, personali, vorrei dire “femminili” che mi piace chiamare “strappi alla regola”».

 

6_Chiara Corio_6_CHIARA CORIO (Facebook: My best half)
Photo-editor e artista

Vive e lavora a Milano.
«Impunemente innamorata dell’arte e della fotografia, sin da bambina mi sono destreggiata nel cercare, ritagliare, incollare e sovrapporre fotografie e immagini.
Donne ritagliate nel nostro tempo: ognuna delle donne rappresentate nei miei quadri è esistita realmente e, per motivi diversi, le loro vite e le loro storie mi hanno interessato e coinvolto. Ho cercato di riportarle fra noi adesso, nei nostri tempi, per farle rivivere in modo attuale. Le stanze  sono delle piccole, accurate installazioni che ambiscono a raffigurare la personalità di chi me le richiede».

 

 

7_Elisabetta_Fermani_7_Elefanti volantiELISABETTA FERMANI (Facebook: Elisabetta Fermani)
Illustratrice per l’infanzia   

Laureata in Agraria, è specializzata nella progettazione per giardini terapeutici a supporto delle strutture di cura. Esegue anche illustrazioni di giardini per alcuni studi all’estero.
«Ho iniziato come tanti, a disegnare quello che avevo tutti i giorni davanti agli occhi, i monti, i boschi, gli uccelli, le mucche, gli insetti. Così ho tracciato un percorso, quello delle illustrazioni naturalistiche, che mi ha portato a collaborare con una rivista di parchi e giardini, illustrare un libro sulle rose di Villa d’Este e a provare concorsi di disegno, con buoni esiti. Ho seguito i corsi alla Scuola internazionale dell’Illustrazione per l’infanzia di Sarmede ,tenuti da Svjetlan Junakovic. Amo poter esprimere il mio mondo interiore, quello più magico ed incantato direi, con un linguaggio semplice, ma allo stesso tempo molto costruito e pensato. I bambini poi, sono certa, hanno bisogno di meraviglie tanto quanto di meravigliarsi».

8_Giovanna_Ferraro_Braghe Ri-Belli aQsSì_8_jpg

 

GIOVANNA FERRARO in arte aQsSì (www.aqssì.comFacebook: Giovanna Ferraro)
Stilista artigiana 

Napoletana di nascita, milanese di adozione e artigiana per passione.
«Da dieci anni dedico la mia creatività alla realizzazione di abiti, soprabiti e complementi per il vestire nel rispetto di tre concetti: moda critica, filiera corta e sostenibilità.
Ho aperto un piccolo laboratorio con vetrina dove, oltre a proporre la mia linea, ho iniziato a lavorare al Progetto Re-Style aQsSì: reinterpreto, trasformo, adatto capi d’abbigliamento che giacciono apparentemente vecchi e stanchi negli armadi, dandogli nuova forma e linfa vitale».

 

9_Patrizia Macchi_9_2PATRIZIA MACCHI
(Facebook: Patrizia Macchi)
Ceramista 

«La ceramica è una passione non una professione, per lavoro mi occupo di un’attività immobiliare. Se potessi fare ciò che desidero dedicherei molto più tempo a pasticciare la terra e vederne emergere forme e oggetti svariati che guardo sempre con stupore meravigliandomi di averli creati, ma invece a tutt’oggi rimane solo un hobby a cui dedico il tempo quando tante altre attività quotidiane sono state assolte. Lavoro, casa, cani…
Tra le cose che amo fare ogni giorno c’è anche il qi gong che insegno alla Casa delle Donne».

 

10_Irina_Malaspina_insiemeIRINA MALASPINA (Facebook: irinamalaspina; Facebook personale: Irina Veneroni; www.irinamalaspina.it)
Bijoux in bronzo e macramé.

Irina Veneroni, si è formata alla “Scuola Orafa Ambrosiana” di Milano e alla “Scuola del Metallo Nobile” di Firenze. Ha condotto e attualmente conduce laboratori per bambini e corsi per adulti di bigiotteria e oreficeria.
“La mia linea di bijoux  trae ispirazione dalla natura, mescolando forme geometriche essenziali impreziosite da particolari ricercati: pietre e smalti, che conferiscono colore e personalità ai gioielli”.

 

11_Alessandra_Orlando_11__0013ALESSANDRA ORLANDO
(www.dipintodiblustudio.it
facebook: Alessandra Orlando Ghezzi)

DIPINTODIBLU studio d’arte
Decoratrice-stilista di muri

Nata a Milano, ha studiato scenografia all’Accademia di Brera e si è specializzata in tecniche  murali, affresco e graffito alla Scuola d’Arte Applicata del Castello. Ha frequentato corsi di danza e di formazione professionale all’insegnamento. Si divide tra l’insegnamento della Nuova Danza Egiziana e l’attività di decoratrice ma come una brava ballerina sa stare in equilibrio.

«La danza mi ha insegnato molto sul ritmo per eseguire o progettare i fregi in stile. Unisco la progettualità e l’esecuzione, l’antico e il moderno. Sono appassionata di tecniche antiche  che ripropongo in stile moderno. Le stesse tecniche antiche come l’affresco o il graffito possono oggi essere molto rivalutate in quanto totalmente eco-compatibili».

 

12_Adriana Perego_12_ percorsiADRIANA PEREGO (www.adrilana.blogspot.com)
Arte tessile

Vive a Chiavenna. Ha frequentato corsi di Design tessile alla Scuola Superiore di Arte Applicata del Castello Sforzesco di Milano.
«Una decina d’ anni fa un contadino che stava tosando le sue pecore mi regalò un sacco di lana. Con questo tesoro fra le mani mi sentivo pronta a farne qualcosa di speciale. Una serie di eventi fortunati mi fecero incontrare donne che con la lana avevano  tante storie da raccontare. L’entusiasmo nel volermi trasmettere le loro esperienze fu così incontenibile che mi misi subito all’opera finche i gesti del cardare, filare e  tingere la lana mi divennero  famigliari».

 

13_Susanna_Redaelli_094551 - tamSUSANNA ANNA REDAELLI 

(http://tangleartmilano.blogspot.it/;
http://it.linkedin.com/pub/susanna-anna-redaelli/1b/225/829;
http://syredaelli.wix.com/asredaelli#)

Artista, pittrice e arredatrice d’interni. Conduce workshop di Arte meditativa.
Si è formata in pittura presso la “Scuola Superiore degli Artefici di Brera” e in arredamento d’interni presso la “Scuola Superiore d’Arte Applicata all’Industria” del Castello Sforzesco. Specializzata in decorazione su ceramica, in modellazione della creta e nella tecnica del trompe l’oeil. E’ insegnante certificata internazionale del metodo Zentangle®.
«Credo di essere nata con l’idea di “essere artista”. Sebbene all’inizio abbia dovuto studiare lingue e intraprendere una strada nel mondo aziendale dell’import-export, ho però sempre colto ogni occasione per mostrare il mio lato creativo iniziando subito il mio percorso artistico parallelo. L’arte non è parte della mia vita, è ciò che sono».


ALESSANDRA ROSSIGNOLI
(Facebook: Alessandra Rossignoli foto
e ceramiche)

14_Alessandra_Rossignoli_ceramica1

Ceramista

Pur avendo una formazione umanistico-scientifica è da sempre interessata al fare artistico. Si avvicina alla ceramica frequentando per più di 20 anni lo studio della scultrice ceramista, Fausta Bonfiglio, figura per lei determinante per l’approccio alla modellazione dell’argilla e alla successiva smaltatura. Ora ha un piccolo  laboratorio con forno da cottura.
«La Natura è la mia principale fonte di ispirazione: gli alberi, lo scorrere dell’acqua di un fiume, le onde del mare, i segni del vento lasciati sulla sabbia, i colori e le forme delle rocce. Una Natura che rievoca ricordi di luoghi del mio vissuto e di viaggi in Paesi lontani primordiali ed incontaminati da cui traggo spesso ispirazione».

 

ZANELLAZINE
(
http://zanellazine.com; Facebook: zanellazinelab; Instagram: zanellazine)
15_Zanellazine_15_ leBabe PrimulaLaboratorio di ceramica a Varese

Zanellazine è il nome del laboratorio di ceramica nato tre anni fa dalla passione di due donne, Giovanna Zighetti e Lucia Zamberletti, rispettivamente zia e nipote, unite da un talento comune e famigliare e dall’interesse per il mondo dell’arte e dell’immagine.

«Il nome Zanellazine nasce da via Zanella, la via dove abitiamo e dove due volte all’anno organizziamo un mercato di strada in cui amici e conoscenti vendono le loro creazioni di artigianato, cose buone da mangiare, oggetti in legno, feltro, vetro, ceramica, carta e cuore. Dalla grande energia sprigionatasi dal mercatino è nata l’idea di realizzare una rivista che trattasse proprio delle cose semplici che ci piacciono, quelle fatte con cura, del progettare con metodo e delle idee sincere. Sentiamo un grande entusiasmo nel poter condividere questo nostro sguardo su persone, progetti, idee e artigianato, locale ma anche internazionale, grazie alla rete ricerchiamo continuamente nuovi stimoli e nuove passioni. Creare, Giocare, Scoprire, Condividere, Coltivare… sono le linee guida con cui raccontiamo storie, persone, luoghi, progetti creativi, servizi di food, di riuso ed idee e spunti per i bambini».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


CONDIVIDI: OPPURE: